felicità sbagliata

poi si smette di pensare miti cortigiani venuti aprendere me e tesciabolanoombre cadute in acquatroppo pesanti per galleggiare  poi volentieri si guardano affondare può un’ eco etichettareluci che non hanno alfabetosedie nell’angolovuotesenza bocca? poi si strangolano erutti di coscienze il luccichio del vino in cuidormimmo perfido desiderio di felicità sbagliatadà ordini al tempo:   poi continuare aContinua a leggere “felicità sbagliata”