Marchesana

Andar tra cespugli di basilicoe selvaggia nepitellaa ritrovargli odori e la campagnafirmamenti stellatie vaga inebriante essenzacome di gioventù come esultanza. Chi appare questa nottetra i tuoi gelsidove abitano gelosigli spiriti degli avi e dei tuoi immensi amanti? Chi si scaldaal volteggiar d’ali e di veleoscillanti silenzisulle onde di ciò che di noi udisti? Nessun silenzio è eternoe di nuovoContinua a leggere “Marchesana”